“Un’idea sottratta è un fiore reciso”
“Eine gestohlene Idee ist eine abgehackte Blume”

A.B.

 

 

IN FONDO ALL’OCEANO

Il vento ritorna sempre da dove è venuto se non si intestardisce a trovare la strada di ritorno. Ho viaggiato spesso con lui per raggiungere la sabbia e quindi il mare, in qualsiasi momento della giornata o della vita.
Ora mi penso laggiù, non più nel mare che non esiste, sul fondo dell’oceano, nel silenzio dell’enorme peso dell’acqua.
Come la scatola schiacciata a lato della strada. Schiacciata per il volume essenziale.
Negli abissi dell’oceano sono essenziale.
Così si concentra la mia energia che giunge a te completa.
E giungo a te completa.
Ti vengo a prendere affinché tu mi venga a prendere, senza voltarti indietro.
Qui non ci si turba, non ci si volta indietro.
Qui non non ci sono né dietro né davanti. Le tempeste non mettono radici. Se ne percepiscono le vibrazioni ma non sono qui.
Tutto è laggiù.
Tutti sono laggiù.
È buio. Perché non c’è nulla di esterno da vedere. Nemmeno le mie mani.
Allora il buio non esiste più.
Ti sento.
Ti sento anche senza vento adesso.
Dopo l’oceano ed io che sono in fondo all’oceano e tu mi vieni a prendere di notte.
L’oscurità che ci ha divisi da dove sei e dove sono non esiste più.
Non esiste il vento.
Il vento è una coordinata. È la navicella luminosa della nostalgia. Ti porta a me a ondate
ancora
ancora
ed ora
dentro

 

in fondo all’oceano.

 

(Tratto da “Dopo il paese”)

Alessandra Brisotto

 

Alessandra

 

 

INCONTRO

Sono trascorsi degli anni
dal tuo arrivare sulla nave
blu
o qualche cosa così

navigo ancora negli occhi del futuro
o nei tuoi.

Siamo gabbiani ma non l’abbiamo capito
subito
quanto silenzio si erge
tra un foglio-foglia di rosmarino
e un chicco d’olio di girasole

Perché di tutto
siamo

Bacio/Kuss – Acrilico su tela di Alessandra Brisotto

PASSAGGIO

Si è impadronito il cielo di me

perché voleva vedersi

con i miei occhi

perché volevo sentirlo

così gli uomini e le donne

DURCHGANG

Der Himmel hat sich meiner bemächtigt

weil er sich selbst sehen wollte

mit meinen Augen

weil ich ihn fühlen wollte

genauso Männer und Frauen


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: